La catena americana di supermarket Wegmans a caccia di prodotti siciliani anche di aziende ennesi come Gustibus e Valle del Dittaino

La catena americana di supermarket Wegmans a caccia di prodotti siciliani 8 Buyers incontrano anche Gustibus Alimentari e Valle del Dittaino della Rete d’impresa “Gustoso Sicilian Food Excellence”

Enna, 20 aprile 2018 – La catena statunitense Wegmans supermarket punta nei prodotti siciliani e ha scelto Gustoso Sicilian Food Excellence, la linea, nata lo scorso dicembre, che raccoglie 14 aziende agro-industriali di cui fanno parte anche le aziende Valle del Dittaino e Gustibus Alimentare, per mettere sugli scaffali dell’America del Nord prodotti 100% siciliani. Ieri 8 buyers Wegmans hanno visitato i due stabilimenti che si trovano nella zona industriale di Enna, nel territorio della Valle del Dittaino, per scegliere le etichette da introdurre nei 95 punti vendita di Wegmans negli Stati Uniti, così distribuiti: 46 a New York, 17 in Pennsylvania, 9 nel New Jersey, 10 in Virginia, 8 nel Maryland e 5 nel Massachusetts.

Le 14 aziende della rete Gustoso Sicilian Food Excellence sono Molini Riggi, Birrificio Bruno Ribadi, Made Fruit, Marullo srl, Azienda Vitivinicola Tonnino, Gustibus Alimentari, Miscela D’Oro, Asaro, Pannitteri, Valle del Dittaino, Olive di Sicilia, Sabadì, Distilleria Caffo, Chioccilia e oggi gli 8 buyers completeranno il tour visitando le aziende di Catania e Messina, accompagnati dal responsabile del progetto Gustoso Daniele Cipollina. “Con Gustoso – spiega Cipollina – le aziende coinvolte condividono la stessa idea di approccio al mercato, potendo beneficiare di economie di scala. La rete diventa quindi un valido strumento per aggregarsi e vedere migliorata la propria competitività, oltre a poter godere di soluzioni e agevolazioni per presidiare il mercato estero: dalla consulenza specifica relativa all’export alla contrattualistica commerciale, fino all’assistenza per la partecipazione a gare e tender internazionali. Siamo focalizzati in prima battuta sulla realtà siciliana, ma ha l’ambizione di avere prospettive molto più ampie: il concetto di territorialità del Made in Italy si può espandere a tutte le regioni italiane per affrontare nel prossimo futuro tutto il mercato regionale italiano nel suo complesso attraverso il sistema della rete d’impresa”.

Wegmans metterà a calendario anche il mese “Gustoso”, un’iniziativa promozionale in cui verrà celebrata la cucina e la tradizione siciliana, tra degustazioni, cene a tema e banchi di gastronomia. A Parlarne è stato lo chef Cesare Casella un testimone d’eccezione per Gustoso Sicilian food: Con le sue molte attività (cucina, insegna, importa, fa consulenze, studia ma soprattutto diffonde la vera cucina italiana in America) ha un ruolo di primo piano nell’immaginario gastronomico a stelle e strisce e rappresenta una tradizione fatta di materie prime e cultura popolare, semplicità e sapore. “Credo che la Sicilia sia una regione tutta ancora da scoprire sotto il profilo della qualità del prodotto, perché non sono ancora presenti negli Usa marchi dove territorio e materie prime fanno la differenza nella qualità e per questo il progetto “Gustoso” rappresenta una possibilità enorme per la Sicilia”. “In queste aziende – ha proseguito –anche se ormai sono entrati i processi produttivi di tipo industriale, è rimasto il concetto di artigianalità, della valore della terra e della tradizione da portare avanti”. I prodotti selezionati verranno inseriti a banco per ottobre 2018, in base all’arrivo del prodotto, alla formazione del personale e allo sviluppo di un piano marketing.

“Oggi affrontare i mercati maturi, evoluti come quello nord americano è assai difficoltoso soprattutto per una piccola e media impresa – ha commentato il presidente della cooperativa Valle del Dittaino, Nino Grippaldi – Fare rete credo sia una opportunità imprescindibile per aziende e imprenditori che credono fortemente nel mercato nel quale operano e allo stesso tempo vedono Oltreoceano un valido sbocco per la propria attività manifatturiera”. “Abbiamo creduto in “Gustoso” – ha proseguito l’amministratore unico Gustibus Alimentari Francesco Pecorino – perché rappresenta quel fare sistema che ci piace, uno strumento utile, che potrà consentire di fare economia di scala e di intercettare, in maniera virtuosa, le risorse”. Gli obiettivi “Gustoso Sicilian Food Excellence sono ambiziosi: nel 2018 il mercato di riferimento sarà quello del Nord America, mentre dal 2019 verrà strutturata la commercializzazione di “Gustoso” in Uk e sarà allo studio il possibile ingresso nel mercato cinese. Il volume di affari previsto per i primi 24 mesi di attività, come da piano industriale, è di 25 milioni di dollari. La cooperativa Valle del Dittaino nata quarant’anni fa ad Assoro nel cuore della Sicilia dove cresce il miglior grano siciliano, oggi ha un fatturato medio di 9 milioni e mezzo di euro, viaggia lontano, partecipa ad importanti fiere internazionali e manifestazioni enogastronomiche, ed è presente negli scaffali di Gran Bretagna, Germania e adesso volerà anche negli Usa. L’azienda con i suoi prodotti a marchio Pandittaino, presenti capillarmente sul mercato siciliano e nazionale in oltre 900 punti vendita, rappresenta attualmente un punto di riferimento e un positivo modello di sviluppo imprenditoriale in una delle province con il più basso reddito pro capite e il più alto tasso di disoccupazione in Italia: Enna. La Pagnotta del Dittaino ha ottenuto la denominazione di origine protetta DOP il 18 giugno 2009, insieme a numerose altre certificazioni internazionali, divenendo il fiore all’occhiello e il simbolo della cultura della Valle del Dittaino. Gustibus Alimentari, grazie anche ad un team di esperti nel campo delle tecnologie alimentari e della nutrizione, è specializzata nella ricerca e produzione di prodotti alimentari a marchio proprio: l’area di produzione è concentrata esclusivamente nel sito di C.da Milocca, nella Zona Industriale di Dittaino ad Assoro (EN), un nuovissimo stabilimento con macchinari all’avanguardia che assicurano sempre alti standard di qualità. Dalla stretta connessione tra il mondo della produzione agricola e quello della trasformazione industriale nascono poi prodotti di assoluta qualità: la pratica confezione in vetro mantiene inalterati i sapori e le caratteristiche nutrizionali, consentendo ai consumatori di gustare i prodotti tipici della cucina mediterranea come fossero appena raccolti.

20 aprile 2018

Condividi